• Archeologia & Religione –

    La prima cosa che un archeologo fa prima di iniziare uno scavo archeologico è documentarsi, e molto, sull’area nella quale interviene. Per farlo consulta i libri, le immagini e i documenti a disposizione per avere un quadro il più chiaro possibile. Una volta esaminata la zona di interesse, passa direttamente alla fase pratica. Per scavare si utilizza il metodo stratigrafico. Nel terreno preso in esame si rimuovono le diverse unità stratigrafiche, dal più recente al più antico. Immaginiamo che il nostro terreno da scavare sia una crostata, composta da vari strati: la pasta frolla alla base, la cioccolata e la pasta frolla che decora la superficie. Possiamo considerare ognuno di questi strati come se fosse una unità stratigrafica. Un archeologo mangerebbe la torta togliendo prima tutte la pasta frolla superiore, poi tutta la cioccolata e infine la base, stando ben attento a non confondere gli strati! Ogni parte, ci comunica delle informazioni preziose sul periodo al quale risale e se l’archeologo non facesse molta attenzione non riuscirebbe ad individuarlo. I materiali ritrovati in questi strati, per esempio cocci di ceramica, monete d’oro o di altri metalli,  vetri o bronzo, sono fondamentali per datare lo strato, e ognuno di essi va studiato con attenzione scientifica. 

– Avvento:tempo​ ​di​ ​attesa

Breve dettato:
Riflessione:
Sitografia:
Immagini:

– Il​ ​significato​ ​del​ ​dono

Breve dettato A:
Riflessione:
Sitografia:
Immagini:

– I​ ​doni​ ​di​ ​Natale.

Breve dettato B:
Riflessione:
Sitografia:

Filmografia: Gli eroi del Natale, Videodidattica. Sequenza sul Gesù storico per bambini.

Immagini:

– Gesù:dono​ ​di​ ​Dio.

(V) Breve dettato C:  Per i cristiani, per i battezzati Dio è Padre, è Figlio ed è Spirito Santo. La fede nel Dio Uno e Trino è fondamentale nel Credo. Tre Persone distinte in un unico Dio. Tre Persone Divine. La Persona del Padre, la Persona del Figlio e la Persona dello Spirito Santo. Tre Persone divine, un’unica sostanza : Consustanziali. Delle Tre Persone Divine i è incarnata la Persona del Figlio.  Gesù il Figlio di Dio è una Persona Divina con una doppia natura. La doppia natura di Gesù è umana e divina. Il Figlio di Dio si è quindi incarnato nel seno della Vergine Maria, co-eterno come il Padre e co-eterno come lo Spirito Santo. Dell’incarnazione possiamo affermare che Gesù è nato a Betlemme e perseguitato si è rifugiato in Egitto per sfuggire alla strage degli innocenti. Scampato il pericolo i genitori lo hanno portato a Nazaret dove è cresciuto. Ha predicato in Galilea e non solo. E’ stato fatto prigioniero a Gerusalemme, prelevato dall’orto degli ulivi, tradito da Giuda Iscariota, processato e condannato a morte. Crocifisso, ucciso e sepolto a Gerusalemme per poi risorgere nel Terzo Giorno. In quei tre giorni è sceso agli inferi e ha fatto due prigionieri: la colpa e la condanna. (Continua…)

Riflessione:
Sitografia:
Immagini:

– Approfondire​ ​la​ ​tradizione​ ​cristiana​ ​del​ ​presepe​ ​(​ ​San​ ​Francesco​ ​).

Breve dettato D:
Riflessione:
Sitografia:
Immagini:

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online