Non è nuovo a queste esternazioni pubbliche il rabbino Meir Mazuz. Questa volta da la colpa della pandemia causata dal corona virus ai Gay Pride e alle marce della comunità LGBTQ.

<<E’ una punizione divina!>> Dichiara il rabbino. Dalla politica israeliana la risposta non si fa aspettare ed è chiara: <<Le sue parole sono pura pazzia!>>