MOBILITA RIDOTTA: MOBYLINES DREA

DA OLBIA A GENOVA ANDATA E RITORNO

MN Moby Drea 30-03-2011 Genova

La serie di suggerimenti pratici che segue potrebbe essere utile a chi vive la mobilità ridotta, infortunato, o ai suoi conoscenti, in entrata o in uscita dall’Isola.

Viaggiare sicuri e senza troppi problemi, per chi ha difficoltà motorie e intende utilizzare il traghetto Mobylines-DREA da Olbia a Genova e ritorno, è molto importante.

La mobilità ridotta avvolte è solo temporanea  o si presenta in varie circostanze.

Un piccolo incidente, una gravidanza oppure qualcosa di più. Qualunque sia il motivo, chi dovesse utilizzare il traghetto e arrivasse con la propria macchina decidendo di lasciare la vettura parcheggiata nei pressi del porto, puo’ chiedere al personale di banchina l’autorizzazione per portare il bagaglio fino alla poppa.

E’ consigliabile allertare il personale di bordo o dagli uffici, quando possibile, qualche giorno prima della partenza. In base alle normative vigenti, la compagnia deve dare assistenza sul traghetto ma se gli uomini e le donne  in servizio con Mobylines  non sono troppo occupati con le code e con la biglietteria è possibile usufruire di nuovi vantaggi.

Sono infatti disponibili ad andare ben oltre le loro mansioni, ma è necessario avvisare con largo anticipo per usufruire del supporto extra, del buonsenso individuale e soprattutto dell’assenza di stress da imprevisto.

Sulla tratta che collega Olbia con Genova e Genova con Olbia, attualmente è operativa la nave DREA Mobylines .

Anche questa come la nave AKI è dotata di cabine,  ascensori e bagni accessibili. Per quanto riguarda il porto ligure è da notare che è servito con dei taxi muniti di pedane avanzate, il cosiddetto taxi blu.

Queste vetture possono portare passeggeri anche con carrozzina elettrica. Dal centro prenotazioni taxi genovesi, informano che le tariffe sono più alte di quelle stabilite per le corse normali e che è meglio riservare la macchina chiamando con 2 giorni di anticipo allo 010 5966.

Tutti i passeggeri in imbarco sulle navi della Mobylines sono tenuti a comunicare i dati relativi alle proprie necessità in fase di prenotazione anche al numero unico. Il numero della biglietteria olbiese, lo 0789 204013, presente all’Isola Bianca, può comunque rivelarsi utile ma è da contattare preferibilmente la mattina, in alternativa è possibile chiamare anche lo 0789 23572.

Per organizzare un piano di marcia regolare, ad Olbia e per utilizzare i mezzi preposti dall’Aspo e dai Servizi Sociali e’ possibile informarsi chiamando il numero 0789 553852.

Fabrizio Scardovi
Photo Credit

Tags:GenovaMobilità RidottaMobylinesOlbia

Fabrizio Scardovi
Religion Journalism with a Yachting & Sea Transport touch!

Appunti biografici su Platone

Breve biografia su Platone

Apollodoro di Atene ne affida la nascita al Maggio del 428 a.C. ad Atene da famiglia di aristocratici. Aveva due fratelli, Adimanto e Glaucone e una sorella di nome Potone. Nel 387 a.C. fonda ad Atene una scuola che prevede la Dialettica e la intitola Accademia. Tutti gli insegnamenti si svolgono attraverso Dialoghi e Conferenze.

Metafisica Platonica

Le idee non quelle degli umani ma le “matrici” nell’iperuranio sono per Platone “Essere ed esseri”, enti che trascendono in contrapposizione al mondo sensibile per mimesi (imitazione), mettessi (partecipazione) e parusia (presenza – esempio: grado di bellezza) (vedi il Mito della Caverna), (il demiurgo nel Timeo) dall’idea in sé, delle idee in sé presenti nella gerarchia dell’iperuranio.

Le cose quindi sono contrapposte alle idee che sono causa, immutevoli e universali, mentre le cose sono appunto copie mutevoli e molteplici. Il mondo sensibile quindi vs il mondo ideale in qualche modo.

Enti ordinati gerarchicamente partendo dall’Idea del Bene, dell Buono, del Santo, del Bello in sé. Prima, nella sua scala, l’idea delle idee, il bene che illumina tutte le altre idee, seguita poi dalle idee matematiche-geometriche e discendendo fino alle idee del reale (quelle di cose naturali e quelle di cose artificiali) per poi giungere nel mondo sensibile.

Una visione quindi duale, duplice come direbbe Socrate nel Fedone. Cose e Idee quindi in un certo senso legate da un duplice processo generativo degli opposti. Questa concezione lo allontana in qualche modo (in molti hanno parlato di un Parmenicidio) da Parminede il quale considerava il non essere non praticabile.

Per Platone, il giorno e la notte, l’alto e il basso e tutto ciò che c’è e il suo opposto dimostra in qualche modo anche la possibilità di Essere e Non Essere evidentemente.

Note dell’autore: 

E’ certo interessante approfondire il ragionamento considerando anche il contrario della Mimesi, della Metessi e della Parusia ovvero la Creazione o Ideazione, l’Estraneità e la non Partecipazione e l’assenza che è contrario di presenza (Parusia) ?

Cosa c’è di più assente di un cadavere? cosa c’è di più lontano dal Bene che non partecipare alle virtù? Cosa c’è di più lontano dall’imitazione? Non è forse la morte stessa ad essere contraria alla vita a manifestarsi tutta diversa e opposta? Ecco, se da una parte c’è trascendenza, quindi discesa per Mimesi, Metessi e Parusia, dall’altra c’è l’ascesa, nuova creazione o ideazione, estraneità e non partecipazione e assenza.

IMITARE VS CREARE

PARTECIPARE VS NON PARTECIPARE

PARUSIA VS ASSENZA

Pubblicazioni

  • il Menone;
  • il Fedone;
  • l’Eutidemo;
  • il Simposio;
  • la Repubblica;
  • il Cratilo;
  • il Fedro.
  • (Altre da aggiungere)

Codice di Condotta

Per tutto quanto non indicato si fa riferimento a:

Orientamenti:

Santo Padre Francesco per la XLVIII giornata mondiale delle comunicazioni sociali, Comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro, Domenica, 1 giugno 2014

Santo Padre Benedetto XVI per la XLIII giornata mondiale delle comunicazioni sociali, nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia, Domenica, 24 maggio 2009

Santo Padre Benedetto XVI per la XLVII giornata mondiale delle comunicazioni sociali, Reti sociali: porte di verità e di fede; nuovi spazi di evangelizzazione., Domenica, 12 maggio 2013

Indicazioni ulteriori: In questo e nei siti collegati come da Product info  l’autore dichiara che gli articoli seppur ispirati alla fede non rappresentano in alcun modo la posizione ufficiale delle Parrocchie in cui si sono inserite le News Stories.

Associazioni professionali: CIOJ – PADI – FOR ENAC LOCAL DRONE SERVICE

Premessa: doveri e linee guida relativi alla condotta.

  1. Mantenere i più alti standard professionali di precisione e distinguere chiaramente tra fatti, congetture o opinioni in tutto il lavoro.
  2. Attenersi all’Editors’ Code of Practice (UK)
  3. Collaborare pienamente alle richieste effettuate dalla Commissione IPSO (UK) per i reclami sulla stampa, tranne nel caso in cui le fonti siano compromesse e comunque soggetto ad altri eventuali pareri legali.
  4. Comportarsi in modo trasparente.
  5. Impegnarsi ad includere la dichiarazione dello stato professionale in tutti gli articoli realizzati su una delle piattaforme.
  6. Non essere obbligato a mantenere lo stesso nome professionale, ma non praticare l’inganno ai danni del lettore, ascoltatore o dello spettatore in qualsiasi momento.
  7. Se nel lavoro viene rilevata un’inesattezza fattuale, si cercherà di correggerla alla prima occasione disponibile, nello stesso formato della pubblicazione in cui c’è stata l’inesattezza e con il dovuto risalto in modo che gli stessi lettori siano a conoscenza della correzione.
  8. Non richiedere ne accettere pagamenti per la pubblicazione di materiale editoriale, compresi i rimborsi spesa relativi alla separazione di colori, editing delle immagini o operazioni più tecniche su dispositivi, che compromettano l’autonomia editoriale.
  9. Non accettare denaro o altri tipi di incentivi per manipolare commenti editoriali a meno che non siano chiaramente identificati.
  10. Mantenere le confidenze concordate con qualsiasi collaboratore.
  11. Rispettare il lavoro degli altri professionisti dei media tradizionali e online e non cercare di minare storie esclusive eventualmente inviate da collaboratori freelance.
  12. Controllare le fonti e verificare se il materiale pubblicato in precedenza è stato creato utilizzando gli standard di eccellenza e rigorosi di un giornalista professionista cercando autonomamente di verificare che le informazioni siano accurate.

Disciplina per le attività di Underwater Newsgathering

Sotto l’acqua, munito di autorespiratore o di scafandro, o mediante u/w drones le mansioni consistono

A) Effettuare reports

B) Rilevare eventuali incidenti, infrazioni, condizioni.

C) Raccogliere informazioni sulla condizione delle navi naufragate e per testimonianza diretta sulla condizione dell’ambiente sottomarino

E) Raccogliere informazioni sull’attività delle aziende private che operano nella subacquea in materia di turismo e ospitalità

F) Testimoniare attraverso gli strumenti propri del giornalismo e della subacquea le operazioni di salvataggio, di recupero o la ricerca di persone annegate, naufragate o scomparse 

(PADI LICENSED)

Disciplina per newsgathering con utilizzo di quadricotteri, droni, aerei, elicotteri e altri mezzi comandati a distanza 

Vista la disciplina e la legislazione varia e molto articolata, l’autore fa prevalere l’etica giornalistica tradizionale nel rispetto della privacy, della legge e degli spazi pubblici inclusi quelli aerei, la sicurezza del volo e il valore della notizia. 

Disciplina per le attività di BonaFide Foto/Video Gathering che hanno per oggetto eventi che coinvolgono privati e forze dell’ordine, arresti, imputati etc…

Per evitare la Diffida per uso improprio di riprese foto/video e quindi difronte all’opposizione relativa alla materia che ha per oggetto la protezione dei dati personali ci si attiene a quanto riportato qui sotto:

ITALIA

Privacy e giornalismo. Alcuni chiarimenti in risposta a quesiti dell’Ordine dei giornalisti – 6 maggio 2004 [1007634]

(CIOJ FULL MEMBER)